Verdure e ortaggi

Carciofi ripieni con patate e formaggio

Carciofi ripieni con patate e formaggio

Ecco un’idea originale per preparare i carciofi, un gustoso secondo piatto, ma anche un antipasto stuzzicante: carciofi ripieni con patate e formaggio, una ricetta vegetariana e senza glutine.

Carciofi ripieni con patate e formaggio



Carciofi ripieni con patate e formaggio

Ingredienti per 4 persone

4 carciofi

200 g di patate

 ramettino di rosmarino

1 spicchio d’aglio

200 ml di latte

12 g di maizena

50 g di formaggio grattugiato stagionato

olio extravergine di oliva q.b.

sale q.b.

pepe q.b.

Carciofi ripieni con patate e formaggio

Preparazione

Pulite i carciofi eliminando le foglie esterne più dure, le punte e l’eventuale barbetta interna lasciandoli interi. I in acqua acidulata con il 1/2 limone, per evitare che anneriscano.

Portate a bollore una pentola con acqua salata ed un cucchiaio d’olio e tuffateci i carciofi dopo averli scolati, lessateli per 1015 minuti (dipende dalla grandezza). Scolateli al dente, asciugateli su un foglio di carta da cucina e spennellate le foglie esterne con dell’olio.

Sbucciate le patate, tagliatele a dadini e fatele rosolare per 5/6 minuti in una padella con un cucchiaio d’olio, lo spicchio d’aglio e il rosmarino sminuzzato. Quando saranno dorate, eliminate l’aglio, salate e pepate.

In un pentolino mettete la maizena e stemperatela con un poco di latte, formando una cremina, aggiungete poi il restante latte, e sempre continuando a mescolare portate a ebollizione a fuoco dolce. Allontanate dal fuoco, unite il formaggio, regolate di sale e lasciatela raffreddare.

Iniziate a farcire i carciofi con alcuni cubetti di patata, poi con la crema di formaggio e completate con un nuovo strato di patate.

Cuocete i carciofi in forno preriscaldato a 190° per circa 10 minuti.

Spero che questa ricetta vi sia piaciuta. Per non perdere nessuna ricetta clicca mi piace sulla mia pagina facebook!

Home Sweet Home blog

O torna alla

HOME PAGE

per vedere altre ricette!



Related posts:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *