Salse

Pesto alle ortiche un ottimo condimento

Pesto alle ortiche

Il pesto alle ortiche è un ottimo sostituto del classico pesto alla genovese. E’ ottimo per condire la pasta, gli gnocchi o per insaporire delle bruschette. La primavera è la stagione ideale, per raccogliere le punte di ortica, in quanto sono più tenere, e siccome è una pianta che possiede tante proprietà benefiche, munitevi di un bel paio di guanti e andatela a cercare lontano dai luoghi trafficati, lungo le stradine di campagna. L’ortica è ricca di vitamine, ferro e potassio, oltre ad avere proprietà depurative, diuretiche e tonificanti, sbollentatela per qualche minuto in acqua salata, prima di consumarla, in modo che perda l’effetto urticante.

Pesto alle ortiche

Pesto alle ortiche

Ingredienti per 1 barattolino:

300-400 g di ortiche (circa 100 g di ortiche lessate)

100 ml di olio

80 g di pinoli

80 g di parmigiano

1 piccolo spicchio d’aglio

sale q.b.

Pesto alle ortiche

Preparazione

Mettete dei guanti di lattice e pulite le ortiche, scegliendo solo le foglioline più tenere e scartando i gambi e le foglie più coriacee. Sciacquatele bene in acqua fredda, poi sbollentatele per qualche minuto in acqua salata.

Scolatele bene, schiacciandole leggermente per eliminare tutta l’acqua,  e lasciatele raffreddare. Versate tutti gli ingredienti in un mixer e frullate fino ad ottenere una consistenza cremosa.

Trasferite il pesto in un contenitore ermetico e conservatelo in frigorifero, al massimo per una settimana, in alternativa potrete congelarlo e conservarlo in freezer per sei mesi.

Ora che il vostro pesto alle ortiche è pronto, lo potrete utilizzare per condire in modo insolito ed originale la vostra pasta preferita: lunga, corta, ravioli o gnocchi. Il pesto è ottimo anche per accompagnare verdure e piatti a base di pesce o per realizzare in pochi minuti degli sfiziosi crostini.

pesto alle ortiche

Tornate a trovarmi e fatemi sapere se questa ricetta vi è piaciuta 🙂

Vi ricordo che potete seguirmi anche sulla pagina facebook

Home Sweet Home blog

o sui  maggiori social: twitter, google+, instagram, pinterest

A presto!

 




Related posts:

Rispondi