Pesce

Filetti di merluzzo alla mugnaia

filetti di pesce alla mugnaia

Se cercate una ricetta per un secondo piatto gustoso e semplice da preparare, provate i filetti di merluzzo alla mugnaia. Una ricetta classica e molto apprezzata, che potete utilizzare per cuocere tutti i tipi di pesce a carne bianca come la sogliola, la trota, il nasello e il branzino. Questa preparazione consiste nell’infarinare il pesce e rosolarlo con il burro; una volta cotto viene condito con succo di limone e prezzemolo. Seguite la ricetta, vedrete che delizia!

pesce alla mugnaia

Filetti di merluzzo alla mugnaia

Ingredienti per 4 persone:

4 filetti di merluzzo

100 g di burro (preferibilmente chiarificato)

1 limone

1 ciuffo di prezzemolo

farina q.b.

sale q.b.

Filetti di merluzzo alla mugnaia

Preparazione

Sciacquate i filetti di merluzzo sotto l’acqua corrente, scolateli e passateli nella farina su ambo i lati, poi metteteli in un’ampia padella con il burro. Fate cuocere i merluzzi per 3-4 minuti, poi rigirate delicatamente e proseguite la cottura per altri 3-4 minuti.

Nel frattempo che il merluzzo cuoce, spremete il succo di limone e lavate e tritate il prezzemolo.

Quando il pesce sarà pronto, irroratetelo con il succo di limone, cospargetelo di prezzemolo tritato e salatelo. Fate insaporire per qualche istante prima di spegnere il fuoco.

Servite subito i filetti di merluzzo alla mugnaia, decorando il piatto con foglioline di prezzemolo e spicchi di limone ed accompagnandolo con un’insalata fresca.

Buon appetito!

Filetti di merluzzo alla mugnaia

Come e perchè chiarificare il burro. In alcune ricette si consiglia di utilizzare il burro chiarificato per evitare che bruci durante la cottura. Esso non è altro che burro a cui sono state eliminate le proteine e l’acqua, lasciando solo la parte grassa. La chiarificazione, quindi, rende il burro più adatto alle fritture.

Si tratta di un’operazione semplice: dovrete mettere il burro in un pentolino con fondo spesso e farlo sciogliere a fuoco molto dolce. Quando il burro si sarà sciolto, si formerà una schiumetta in superficie: sono le proteine intrappolate da bollicine d’acqua.

Eliminate la schiuma con una schiumarola, poi lasciate riposare fino a che si saranno depositati sul fondo la caseina e l’acqua. A questo punto potete separarlo, travasandolo delicatamente per evitare di travasare anche la caseina sul fondo.

Potrete separare il burro chiarificato anche facendolo raffreddare nel congelatore. Quando sarà completamente freddo, estraetelo dal contenitore (se utilizzerete un bicchiere di plastica sarà molto facile estrarlo). A questo punto, vi basterà tagliare con un coltello la parte ghiacciata per separarla dalla parte grassa.

Il burro chiarificato si mantiene diversi mesi riposto in frigorifero.

 

Related posts:

Rispondi